Camper bruciato a Narnali, proprietaria in difficoltà: “Ora va smaltito”

Nei giorni scorsi sono bruciati due camper a Narnali. La proprietaria di uno dei due è in difficoltà, lo usava per lavoro e oltre al danno ingente le è stato chiesto di pagare anche per lo smaltimento.

Insieme alle associazioni Campercral legate al Cral del comune e della asl, con le quali abbiamo avviato da tempo una collaborazione a tutto campo, stiamo valutando come portare materialmente la nostra solidarietà alla signora, vi aggiorneremo qui sul sito e sui nostri canali social degli sviluppi e delle modalità con cui chi vorrà potrà contribuire alla raccolta fondi per aiutarla.

Seguiteci, grazie

 

Camper bruciato a Narnali

L’articolo compelto è qui su Notizie di Prato:

“Ovviamente nessuno lo fa gratuitamente – spiega la proprietaria – e io nono ho abbastanza soldi per pagare lo smaltimento, ma se lo lascio parcheggiato posso incorrere in una multa. Mi trovo in un vicolo cieco”. Moretti ha un lavoro part time e deve pagare l’affitto di una casa che da poco ha ottenuto dal comune, fino a qualche mese fa viveva nel camper. “Per cercare di arrotondare lo stipendio facevo dei mercatini con oggetti fatti da me:era il mio laboratorio e il mio negozio. Andavo ovunque e riuscivo ad essere autonoma. Ora invece devo chiedere aiuto a familiari e amici. Mi hanno prestato una macchina per muovermi e andare al lavoro, ma non sarò mai in grado di ricomprarmi né il mezzo né l’attrezzatura”. Il danno stimato è di circa 18 mila euro, oltre al camper all’ interno c’erano tavolini, gazebi e il materiale per i mercatini.Camper bruciato a Narnali, dopo il danno la beffa: “Adesso mi chiedono i soldi per lo smaltimento e non li ho” Il drammatico appello della proprietaria del mezzo che è stato bruciato durante la notte del 16 gennaio, se il camper resta sulla strada incorre in una multa, ma il servizio di smaltimento è troppo caro per la donna che ha un lavoro part time