solo autovetture

siamo… spiazzati

parcheggio solo autovetture

Parcheggio riservato alle autovetture“.

Una dopo l’altra, le piazze grandi e piccole in cui in città i camper trovavano rifugio, spesso anche solo per il tempo strettamente necessario alla pulizia strade, vengono corredate da un cartellino in più, che il giorno prima non c’era, e che specifica che lì no: i camper e i furgoni non possono più stare.

E’ successo già in passato a Grignano, nel piazzale Maria Callas. In questi giorni ha subito lo stesso destino l’area in prossimità del plesso scolastico Iva Pacetti ex Carlo Alberto Dalla Chiesa, a Mezzana. E poi anche a Vergaio, in via del Chiasso, piazzale Vilma Moscardi.

E ogni volta, giù multe. Il piccolo paradosso è che invece, nell’unico spazio in cui campeggia il cartello ‘riservato ai camper’ (l’area a fianco al Mc Donald’s), mai è stata fatta, a nostra memoria, una sola multa ad un’auto, nemmeno a quelle parcheggiate sopra lo scarico.

Gli spazi si restringono, ma non è certo la soluzione: i camper andranno un po’ più in là. I veicoli ricreazionali per il codice della strada sono del tutto uguali agli altri, e possono parcheggiare ovunque come un qualsiasi veicolo. Unici vincoli: entro le strisce, e non per campeggiare. Ma tranquilli, noi camperisti conosciamo bene la differenza fra campeggiare e parcheggiare, e le regole le rispettiamo. Purtroppo spesso, anche qui da noi, si confonde il movimento turistico itinerante (ecologico, culturale e qualificante) con gli episodi di degrado. E’ tutta un’altra storia.

I possessori di camper a Prato sono davvero tanti (4000, secondo una stima ormai molto datata), e hanno necessità di avere una risposta organica e non estemporanea alla richiesta di spazi adeguati per il rimessaggio in sicurezza dei loro mezzi in città.

L’ultimo nostro post su facebook sul tema, con l’articolo della nazione, è stato letto e condiviso 3000 volte: un piccolo segnale di quanto sia una esigenza sentita.